Elettrostimolatore, funziona?

Di Redazione

È come chiedere se funziona una bicicletta, una leg extension o un qualsiasi altro attrezzo da palestra. Dipende dallo scopo che vogliamo raggiungere. Direi che sarebbe meglio porre la domanda in questi termini

L'elettrostimolatore muscolare è un generatore di corrente con impulsi a onda quadra, i cui parametri elettrici possono essere programmati. L'elettrostimolazione viene realizzata con elettrodi da applicare sulla pelle. Questo strumento ha riscosso nell'ultimo decennio un successo commerciale enorme, e spesso mi sento chiedere "ma funziona veramente?".

La domanda non andrebbe posta in questi termini. E' come chiedere se funziona una bicicletta, una leg extension o un qualsiasi altro attrezzo da palestra. Dipende dallo scopo che vogliamo raggiungere. Direi che sarebbe meglio porre la domanda in questi termini: "l'elettrostimolatore risulta funzionale per alcuni scopi? E se si, quali?".

Secondo la mia opinione la risposta alla prima parte della domanda è certamente "si". L'elettrostimolazione muscolare rappresenta un'ottimo strumento a disposizione del fisioterapista o del laureato in scienze motorie, nel raggiungimento di alcuni obiettivi specifici e in certe condizioni.

Forse proprio per il grande successo commerciale ottenuto da questi strumenti, si è creata una gran confusione in merito, dove da un lato c'è chi propone elettrostimolatori di ogni genere, con la promessa di risultati miracolosi senza sforzi, semplicemente "dandosi la scossa" mentre si sorseggia un buon cocktail sul divano o a bordo piscina, e dall'altra uno scetticismo innescato probabilmente proprio da questi messaggi pubblicitari fuorvianti.

La risposta va ricercata nelle ricerche scientifiche e nell'esperienza diretta di professionisti della riabilitazione e dell'allenamento.

Corso Istruttore Fitness e Body BuildingCorso Istruttore Fitness e Body Building

Per quanto riguarda la mia esperienza diretta, posso dirvi che in ambito riabilitativo, l'elettrostimolazione muscolare rappresenta un ottimo strumento, soprattutto nella prima fase di recupero dopo un intervento chirurgico ortopedico. E' possibile infatti iniziare il rafforzamento muscolare senza sollecitare l'articolazione.

Viene inoltre utilizzato per la veicolazione di farmaci (ionoforesi) soprattutto nella cura di processsi infiammatori muscolari e osteoarticolari.

E per quanto riguarda l'allenamento? Diversi studi hanno dimostrato effetti positivi dell'EMS applicata con protocolli specifici nello sviluppo dell'espressione esplosiva della forza muscolare in atleti. A mio parere su un atleta è determinante l'effetto di "stimolo nuovo" prodotto da un innovazione nell'allenamento.

Detto in parole povere, l'EMS nell'allenamento di un atleta può rappresentare una novità con effetti positivi, se utilizzato per brevi periodi e con protocolli specifici, tenendo sempre presente che le contrazioni muscolari prodotte sono molto lontane dal gesto sportivo specifico.

E in ambito estetico? L'azione linfodrenante indotta dalla contrazione muscolare, così come quella vasodilatatoria, hanno richiamato l'attenzione anche dell'ambito estetico, dove però viene spesso presentata con roboanti pubblicità che promettono risultati impensabili con il solo utilizzo di elettrostimolatori a volte anche di scarsa qualità.

In conclusione, penso e ribadisco che la tecnica dell'elettrostimolazione muscolare, è uno degli strumenti a disposizione di personale qualificato e con esperienza, che deve essere utilizzanto secondo criteri specifici, e mai come unico mezzo di allenamento o riabilitazione. E' inoltre fondamentale scegliere uno strumento di qualità, in grado di poter offrire sicurezza e idonei parametri di utilizzo.

Approfondirò meglio la questione nei prossimi giorni.

Voci glossario

Allenamento Forza Forza muscolare