Caratteristiche dell'allenabilità nella prima età scolare

Di Pierluigi De Pascalis

Allenabilità, fasi sensibili e caratteristiche nei bambini della prima età scolare

È altresì importante sottolineare che, sino agli 8 anni di età, tutte le attività di tipo motorio dovranno essere sempre svolte in modo ludico, ogni stimolazione e proposta sarà fatta in forma di gioco.
Solo successivamente, e verosimilmente sino agli 11 anni di età, una piccola parte sarà dedicata all'ambito formativo di base, che stimoli sempre in maniera multilaterale ed eviti qualsivoglia forma di specializzazione precoce.
Dai 12 ai 14 anni il tempo sarà diviso in maniera pressoché paritaria fra la formazione fisica generale e le eventuali tecniche sportive. Solo dopo i 14 anni, accanto alla formazione fisica generale e specifica, comparirà la presenza di un eventuale allenamento sportivo specialistico.


LA PRIMA ETÀ SCOLARE
Le differenze fra i due sessi sono scarse e se esistono sono generalmente dovute a maggiori stimoli.
Tecnica sportiva / Abilità motoria Capacità coordinative, flessibilità
Dal 7° al 10° anno d'età la capacità di apprendimento. Aumenta rapidamente per le forme elementari delle tecniche sportive. A partire da questa età la tecnica diventa effettivamente Allenabile.
Aumento della differenziazione delle forme di movimento. Vi sono i presupposti di base per apprendere globalmente le tecniche sportive
Miglioramento della capacità di concentrazione ed inizio di una capacità percettiva orientata sui dettagli a partire dal 2°-3° anno scolastico.
Visibile miglioramento della capacità di combinazione di numerose abilità in rapida successione nel terzo anno di scuolaTassi elevati di incremento nella destrezza generale dal 7° al 9° anno d'età, ad esempio nei percorsi ad ostacoli.
Dal 3° anno scolastico in poi ottima espressione delle capacità ritmiche.

Settore delle capacità
Forza Rapidità Resistenza
Continuano a non essere allenabili, forza massima e la resistenza alla forza.
Miglioramento della forza rapida, soprattutto degli arti inferiori senza che ne sia documentabile l'allenabilità
Tra il 7° e il 9° anno si può registrare un incremento nel miglioramento delle capacità di rapidità.
Miglioramento soprattutto del tempo di reazione che però raggiunge un livello relativamente buono solo a 10 anni.
Più in là inizia a migliorare la frequenza dei movimenti per cui si iniziano a formare le capacità di sprint e di scatto
Miglioramento dei fattori cardiopolmonari della prestazione di resistenza che sono allenabili.
La capacità di resistenza aerobica e ciò và attribuito ad un migliore consumo d'ossigeno e ad un aumento del volume cardiaco
Caratteristiche dell'allenabilità nella prima e seconda età scolare (Martin 1980)

Bibliografia

  1. Il giovane campione
    ; Ed. Aracne Editrice;
  2. Apprendimento motorio e prestazione
    Schmidt Richard A.; Wrisberg Craig A.
  3. L' educazione fisica. Le basi scientifiche del controllo e dello sviluppo del movimento
    Cilia Giuseppe
  4. I principi fondamentali dell’educazione fisica
    E. Enrile

Voci glossario

Allenamento Forza