Le piramidi alimentari europee

Di Luca Orrù

La piramide alimentare mediterranea non è certo l'unica: quali sono le piramidi in Irlanda, Svizzera, Spagna, Germania, Austria? La piramide non è l'unica tipologia di rappresentazione: l'esempio del cerchio alimentare portoghese o britannico

Ogni paese europeo ha una sua rappresentazione grafica per indicare le proporzioni fra i consumi di alimenti caratteristici di una dieta sana ed equilibrata, e sono anche presenti delle piccole differenze fra le proporzioni consigliate da ogni paese1. Il formato grafico più utilizzato è quello della piramide1.

La piramide alimentare irlandese

La piramide alimentare irlandese prevede la classica divisione in 5 gruppi: alla base vi sono gli alimenti da consumare più spesso, ovvero pane, cereali e patate. Al di sopra è presente il gradino di frutta e verdura, mentre salendo ancora, nel gradino centrale sono presenti latte, formaggi e yogurt. Nel penultimo gradino sono presenti carne, pesce, uova e legumi mentre nell'ultimo oli e alimenti zuccherati, da consumare molto saltuariamente. È inoltre presente il consiglio di bere molta acqua1.

la piramide alimentare dell'Irlanda
Figura 1: La piramide alimentare irlandese

La piramide alimentare svizzera

La piramide alimentare svizzera differisce dalla irlandese in quanto divisa in 6 gradini, con frutta e verdura che si trovano nel gradino sotto i cereali, mentre latte e carne si trovano insieme in un unico gradino. Gli alimenti contenenti zucchero hanno inoltre un loro gradino a parte all'apice della piramide, mentre nel gradino subito sotto sono presenti gli oli e i grassi. Alla base sono presenti i liquidi (come l'acqua). Consiglia inoltre l'attività fisica posta a lato della piramide1.

la piramide alimentare della Svizzera
Figura 2: La piramide alimentare svizzera

La piramide alimentare spagnola

Rispetto alla precedente, la piramide spagnola aggiunge le raccomandazioni riguardanti l'apporto di acqua e l'esercizio fisico sotto la base del grafico, e presenta dei consigli sull'assunzione moderata di vino e birra a lato della piramide. La distribuzione dei gruppi è simile a quella della dieta mediterranea, con la differenza che all'apice sono presenti i dolci mentre la carne rossa trova posto nel gradino subito inferiore. In entrambe le piramidi inoltre, l'olio d'oliva ha una sua sezione a parte1.

la piramide alimentare della Spagna
Figura 3: La piramide alimentare spagnola

La piramide alimentare tedesca

Corso Istruttore Allenamento FunzionaleCorso Istruttore Allenamento Funzionale

La Germania utilizza una piramide tridimensionale in cui fornisce sia informazioni qualitative che quantitative sugli alimenti da consumare1.
I 4 lati della piramide sono dedicati ai seguenti gruppi alimentari:

  1. Alimenti di origine prevalentemente vegetale: i criteri per posizionare un alimento alla base, a metà o in cima alla piramide sono la densità calorica, la densità dei nutrienti (vitamine, minerali, fibre), la capacità di prevenzione di patologie (cancro, malattie cardiovascolari)
  2. Alimenti di origine prevalentemente animale: i criteri per posizionare un alimento alla base, a metà o in cima alla piramide sono la densità calorica, la densità dei nutrienti (calcio, ferro, zinco, selenio, vitamine) e la qualità dei grassi ( grassi saturi, insaturi)
  3. Grassi alimentari e oli: i criteri di posizionamento sono la composizione in acidi grassi (omega-3, omega-6, omega-9, grassi saturi, rapporto omega-6/omega-3), la vitamina E, il colesterolo, gli acidi grassi trans, l'utilizzo in cucina
  4. Bevande: i criteri di posizionamento sono il valore energetico (moderato <7% di carboidrati, elevato >7% di carboidrati), la presenza di sostanze nutritive essenziali, fitonutrienti , sostanze stimolanti, edulcoranti

I colori sulla sinistra di ogni lato della piramide sono dei semafori che danno indicazioni sul valore nutrizionale degli alimenti, e danno quindi consigli sulle quantità da consumare.

Infine nel fondo della piramide è presente un cerchio (una sorta di grafico a torta) che indica le proporzioni di consumazione degli alimenti relative a ciascun gruppo nella dieta. Infatti gli alimenti di origine vegetale (divisi in "frutta e verdura" e "cereali") occupano una percentuale molto superiore del cerchio rispetto agli alimenti di origine animale. I grassi occupano uno spazio molto ristretto mentre l'acqua occupa tutto il cerchio1.

la piramide alimentare della Germania
Figura 4: La piramide alimentare tedesca

La piramide alimentare austriaca

La piramide alimentare austriaca, come quella svizzera, raffigura i liquidi come un gruppo alimentare aggiuntivo alla base e si differenzia da quella irlandese perché posizione frutta e vegetali nel gradino sotto i cereali e mette il latte e il gruppo delle carni insieme in un unico gradino. Inoltre gli alimenti zuccherati si trovano in cima in un gradino a parte sopra quello dei grassi alimentari e degli oli1.

la piramide alimentare dell'Austria
Figura 5: La piramide alimentare austriaca

I cerchi alimentari

L'altra rappresentazione grafica utilizzata in molti paesi per dare delle linee guida sul come alimentarsi è il cerchio alimentare. Come in un diagramma a torta, il cerchio è diviso in diverse fette più o meno grandi a seconda delle proporzioni di consumazione consigliate di quel determinato gruppo alimentare. Questa rappresentazione è utilizzata in Portogallo, Svezia e Regno Unito, e come già detto, anche nella piramide tridimensionale tedesca, alla base è usata una raffigurazione di questo tipo1.

cerchio alimentare del Portogallo cerchio alimentare dell'Inghilterra
Figura 6 (sinistra): cerchio alimentare portoghese; figura 7 (destra): cerchio alimentare inglese

Voci glossario

Acidi Grassi Carne Dieta