Maria Lucia Mirizzi8

Collaboratore

Laureata in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata presso l'Università di Bologna.

Referente per la salute nella prevenzione e nel benessere nell'ambito del progetto “Palestre Sicure” della Regione Emilia Romagna ed esperta nella progettazione e realizzazione di programmi motori di Attività Fisica Adattata-AFA e di Esercizio Fisico Adattato-EFA.

L'Attività Fisica Adattata, rivolta a soggetti con patologie croniche stabilizzate (Lombalgie croniche, Parkinson e Patologie osteoarticolari), richiede l'indicazione medica (Medici di Medicina Generale Medici, Fisiatri e Medici dello sport), e prevede la collaborazione tra il laureato in Scienze motorie specificatamente formato e l'equipe medica ed interviene quando il trattamento riabilitativo ha esaurito il suo intervento.

Professionista specializzata nella progettazione e conduzione di protocolli motori di Esercizio Fisico Adattato nelle patologie esercizio sensibili (Obesità, Diabete, Ipertensione, Patologie autoimmuni, Cardiopatie ischemiche stabilizzate, Ovaio policistico, Scerodermia), perfezionati con la frequenza del Centro Studi Biomedici applicati allo sport dell'Università di Ferrara, nell'ambito del Master di II livello frequentato presso l'Università di Verona.

Considero come obiettivo principale del mio lavoro la promozione e la somministrazione dell'Attività Fisica per il mantenimento di uno stato di salute ottimale.

Disabilità e scuola dal 1800 ad oggi

Da Itard a Bollea, l'evoluzione dell'approccio pedagogico nell'educazione del bambino disabile fino alla nascita della neuropsichiatria infantile

Sport come crescita psicologica

Lo sport ha una valenza terapeutica. Anche per il disabile è un modo per incrementare autoaffermazione e autostima

Il ruolo del Comitato Italiano Paralimpico

Il CIP ha un ruolo di eccezionale importanza nella promozione dello sport tra i disabili, sia esso amatoriale che di livello paralimpico

Dai giochi di Stoke Mendeville ai Giochi paraolimpici

Sir Ludwig Guttmann è stato il pioniere dell'inserimento dei disabili in un contesto sportivo competitivo, con la nascita dei giochi di Stoke Mendeville. Sono del 1960 le prime Paralimpiadi, a Roma, anche grazie all'attività del professor Antonio Manlio

L'importanza dello sport per persone disabili

Lo sport non è utile solo in campo riabilitativo. Le persone affatte da disabilità possono trarre un grande giovamento dalla pratica sportiva, in particolar modo per la portata educativa e la realizzazione di sé

L'ICF-CY e i bisogni dell'infanzia

L'ICF-CY è l'adattamento per bambini e adolescenti del modello di classificazione biopsicosociale ICF. ICF-CY è un framework rigoroso e fondamentale nell'operatività

ICF: un modello biopsicosociale

La classificazione ICF ha come riferimento il modello Bio-Psico-Sociale, superando la classificazione ICD che ha un'impostazione di tipo causale focalizzata sull'aspetto eziologico

Disabilità: il cammino verso la piena cittadinanza

Dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani c'è una lunga marcia verso la piena espressione dei diritti delle persone con disabilità. Le cifre della disabilità nel mondo e in Europa