Stefania Fazzino19

Il ciclo del passo: le fasi di contatto

Definizione di locomozione. Ciclo del passo: cos'è? Analisi delle diverse fasi di contatto, delle caratteristiche spazio-temporali del task motorio, caratteristiche funzionali degli eventi del task motorio #postura

Valutazione degli obiettivi raggiunti, conclusioni

L'accettazione delle persone con sindrome di Down è fortemente collegata al loro comportamento sociale, per cui un bambino Down verrà accettato se si comporta secondo i canoni della società, altrimenti andrà in contro a un'emarginazione sociale.

Piano riabilitativo

La terapia riabilitativa si è servita delle palle sensoriali e del pallone di Bobath, di Trampoli e di uno strumento molto utilizzato dalla psicomotricista, ovvero la piscina di palline.

Informazione e condivisione obiettivi di riabilitazione

Le valutazioni saranno ripetute nel tempo in rapporto con il Piano Riabilitativo Individualizzato, concordato con la famiglia.Dall'analisi dei bisogni del bambino e della famiglia si può programmare, di conseguenza, quello che viene definito intervento pr

Un programma possibile per il benessere

Breve quadro sullo status iniziale del bambino al momento della valutazione da parte di figure professionali, valutazione del bambino all'inizio del tirocinio, la realizzazione del trattamento e l'elaborazione degli obiettivi raggiunti.

La famiglia del bimbo Down - fratelli

L'atteggiamento dei genitori favorisce l'adattamento dei fratelli al bimbo down. L'adattamento familiare al bambino disabile infatti è il risultato dell'interazione tra stress, risorse interne alla famiglia e ambiente sociale di vita.

La famiglia del bimbo Down - normativa

Difficile rapporto tra famiglia e disabile. In questi casi, la famiglia scarica il figlio alla scienza medica. In questo contesto la famiglia riversa su di lui le proprie ansie, responsabilizzandolo e pretendendo che prenda coscienza della propria normali

La famiglia del bimbo Down - storia

Nel XVI secolo la vulnerabilità dei minori cominciò ad essere oggetto di particolare attenzione; aumentò la responsabilità dei genitori o dei tutori, tendenza rinvigorita nei nostri giorni dal progressivo affermarsi della struttura della famiglia nucleare

Sindrome di Down - problemi relazionali e comportamentali

Le attività cognitive sono il presupposto della vita di relazione e risultato delle percezioni sensoriali. Gli atteggiamenti all'interno della famiglia e le modalità relazionali influenzano la modalità di percepirsi e comportarsi del bambino Down.

Sindrome di Down - linguaggio e comunicazione

Le prime parole nei bambini Down appaiono con ritardo medio di circa un anno. Infatti, più autori hanno individuato nei bambini Down una maggiore difficoltà nella produzione verbale rispetto alla comprensione e allo sviluppo cognitivo.

Corso Personal TrainerCorso Personal Trainer

Sindrome di Down - sviluppo socioemozionale

La classificazione del tipo di attaccamento si imposta sull'osservazione del comportamento delle reazioni emotive del bambino, in presenza e in assenza della madre, e del suo comportamento di ricerca o evitamento dopo la separazione.

Sindrome di Down - psicopatologico, comportamentale

Lo sviluppo del bambino Down avviene normalmente ma con uno "sfasamento temporale" rispetto alla norma variabile da funzione a funzione e riguardante sia le capacità intellettive che quelle motorie.

Sindrome di Down - sviluppo cognitivo

Nella valutazione del funzionamento intellettivo, va esaminato il quoziente di intelligenza. Sul piano dello sviluppo cognitivo i bambini Down possono raggiungere le soglie del pensiero formale.

Sindrome di Down - segni clinici e disfunzioni

Fin dalla nascita il bambino affetto da sindrome di Down presenta caratteristiche e problematiche differenti, come per esempio problemi cardiaci, che colpiscono più del 40% dei bambini.

Sindrome di Down - diagnosi prenatale

Esistono diversi test che si possono effettuare durante le prime settimane di gravidanza. La possibilità di individuare un'anomalia dipende dalle dimensioni e dalla posizione del feto e dell'utero

Sindrome di Down - caratteristiche

Alcuni studi epidemiologici hanno evidenziato una relazione tra l'età dei genitori e l'incidenza di nascite Down. Nel 95% dei casi, l'anomalia genetica è la mancata disgiunzione dei cromosomi durante una delle divisioni meiotiche.

Lo sviluppo psicomotorio

Le tappe della costruzione dello schema corporeo, le reazioni di raddrizzamento del corpo, la forma matura del raddrizzamento del collo sul corpo e il loro corso evolutivo.

La psicomotricità funzionale – cenni storici

Gli obiettivi che si intende raggiungere attraverso le attività psicomotorie sono lo sviluppo energetico-affettivo, la funzione di aggiustamento globale, la percezione del proprio corpo statico e la funzione di percezione dei dati esterni.

Cos'è la psicomotricità

La sindrome di Down è un ritardo presente nelle principali funzioni, sia nella fase di sviluppo del bambino, che nell'età adulta. L'approccio proposto va inteso come forma di prevenzione del disagio del bambino.