Alessio Calabrò8

Considerazioni finali sul massimale (1-RM) e la sua determinazione

Considerazioni critiche finali sulle differenti metodologie di rilevazione del massimale e il loro grado di adeguatezza e precisione in virtù delle caratteristiche del soggetto da testare: giovani, adulti, sedentari e di sesso femminile

Il massimale nelle distensione su panca piana, nello squat, negli stacchi da terra

La corretta tecnica esecutiva e la sua importanza non solo in allenamento ma anche per l'accurata determinazione del massimale. Analisi e confronto fra panca piana, squat e stacchi da terra

La rilevazione del massimale nei sedentari

Modalità di rilevazione, differenze e grado di attendibilità nella rilevazione del 1-RM in soggetti sedentari mediante test submassimali e loro impiego nella riatletizzazione e nel recupero muscolare

La rilevazione del massimale nei soggetti di sesso femminile

La rilevazione del massimale mediante equazioni di regressione nel sesso femminile, confronto ed accuratezza dei risultati su bench press, squat e deadlift

La rilevazione del massimale negli atleti di alto livello

L'importanza della corretta rilevazione del massimale negli atleti di alto livello ai fini della performance atletica, della rieducazione muscolare e della riatletizzazione

Metodi diretti e metodi indiretti di misurazione del massimale

Misurazione del 1-RM con metodi diretti ed indiretti, analisi critica delle differenti metodologie e applicazione pratica di formule, tabelle ed equazioni di regressione

Come e perchè individuare il massimale (1-RM)

Modalità operative per l'individuazione del massimale attraverso metodi diretti e indiretti e differenze tra l'utilizzo delle macchine e dei pesi liberi nel corso della rilevazione

L'importanza del massimale e della sua corretta individuazione

Introduzione e caratteristiche delle varie tipologie di forza: forza massimale, forza veloce, resistenza alla forza e l'importanza della corretta individuazione del 1-RM