Anversa 1920: fatti, curiosità e aneddoti

Di Redazione

Fatti e cusiosità delle olimpiadi del 1920, gli aneddoti di Anversa 1920

Un argento a sorteNella prova di sollevamento pesi, categoria pesi medi, Pietro Bianchi e lo svedese Petterson, si classificarono entrambi secondi con 237,5 kg. Anche lo spareggio non potè risolvere la parità.
Per la prima ed unica volta nella storia delle olimpiadi il secondo posto venne quindi assegnato mediante lancio di una moneta. La sorte favorì l'italiano.

Salto nel buioIl canadese Thomson, vincitore dei 110 ostacoli, era talmente preparato che, in allenamento, poteva compiere la prova bendato, senza abbattere nessun ostacolo.