Personal Trainer, come sceglierlo come diventarlo.

Di Redazione

La recensione del bestseller di Pierluigi De Pascalis. La risposta alle domande più comuni: come si diventa un personal trainer, quanto si guadagna, cosa occorre sapere?

La professione del Personal Trainer è ormai nota e consolidata. Ma restano ancora dubbi e domande cui fornire una risposta.

Questa guida cerca di chiarire ai Personal Trainer, ma anche alla loro clientela, numerosi aspetti di tale lavoro, rispondendo alle domande più comuni e ponendosi di volta in volta nei panni del Personal Trainer e dei suoi clienti. Sarà utile nel suggerire come valutare la preparazione e la serietà di un Personal Trainer, spiegando al contempo come diventare un serio e preparato professionista.

Risponderà a domande del tipo: "Quanto devo far pagare il mio lavoro?", ma anche: "Come posso assumere un personal trainer e risparmiare?". Ciascun quesito sarà il pretesto per approfondire in modo accurato ogni aspetto della professione.

Corso Istruttore Allenamento FunzionaleCorso Istruttore Allenamento Funzionale

La seconda e la terza parte del volume sono dedicate ai test generali e specifici di valutazione (o autovalutazione) dello stato di forma ed efficienza fisica del soggetto.

Un'intera sezione affronta i falsi miti che ruotano attorno allo sport: le errate ma radicate convinzioni alla base di gravi errori nell'allenamento e nell'alimentazione.

Gli ultimi due capitoli sono dedicati all'analisi dell'evoluzione della figura del Personal Trainer, al suo lavoro con gruppi più numerosi di clienti, sino alle diverse discipline sportive e alle più idonee strategie alimentari per i diversi obiettivi.

Al suo interno:

Capitolo 1

  • 1. Professione personal trainer
  • 1.1 Come nasce il personal trainer
  • 1.2 Cosa fa un personal trainer
  • 1.3 Come si diventa personal trainer?
  • 1.4 Come si sceglie un personal trainer
  • 1.5 Quanto costa un personal trainer
  • 1.6 Quanto deve farsi pagare un personal trainer
  • 1.7 Perché affidarsi ad un personal trainer
  • 1.8 Cosa non deve mai fare un personal trainer
  • 1.9 Cosa non deve mai fare il cliente di un personal trainer
  • 1.10 Come promuovere la propria attività
  • 1.11 L'importanza della specializzazione
  • 1.12 Gli strumenti del mestiere
  • 1.13 L'importanza della palestra: come valutarla, come sceglierla
  • 1.14 Programmare e motivare
  • 1.15 Il personal trainer come motivatore
  • 1.16 Il personal trainer e la scala dei bisogni umani
  • 1.17 Il diario di allenamento
  • 1.18 Il mercato del fitness in Italia ed il grado di preparazione di tecnici, personal trainer e laureati in Scienze Motorie

Capitolo 2

  • 2. La valutazione del cliente
  • 2.1 Lo stato di forma e di efficienza fisica del soggetto (la valutazione antropometrico funzionale)
  • 2.2 Pressione sanguigna ed attività sportiva (Articolo di approfondimento "Adeguamento del flusso e della pressione sanguigna in seguito ad attività fisica")
  • 2.3 Efficienza cardiaca (capacità di recupero cardiaco)
  • 2.4 Frequenza cardiaca massima e frequenza allenante
  • 2.5 Indice di massa corporea
  • 2.6 Composizione corporea mediante plicometro

Capitolo 3

  • 3. Test specifici
  • 3.1 Test di forza esplosiva per gli arti inferiori
  • 3.2 Test di resistenza alla velocità
  • 3.3 Test di mobilità articolare
  • 3.4 Test di resistenza e performance aerobica
  • 3.5 Test per la determinazione della soglia anaerobica
  • 3.6 Test di forza massimale

Capitolo 4

  • 4. Gli errori e le convinzioni comuni
  • 4.1 Addominali bassi
  • 4.2 Creme bruciagrassi
  • 4.3 Crampi e carenza di potassio
  • 4.4 Dolori muscolari e acido lattico
  • 4.5 Elettrostimolatori
  • 4.6 Flessioni
  • 4.7 Integratori alimentari
  • 4.8 Steroli vegetali
  • 4.9 Bevande idrosaline
  • 4.10 Sudorazione e dimagrimento (Articolo di approfondimento "Le pedane vibranti")
  • 4.11 Le regole generali per evitare spiacevoli inganni

Capitolo 5

  • 5.Il personal trainer e le attività motorie di gruppo e per il tempo libero
  • 5.1 Il fitness attraverso il tempo libero
  • 5.2 Le dinamiche del gruppo nel contesto delle attività motorie
  • 5.3 Le competenze professionali
  • 5.4 La comunicazione al servizio del trainer
  • 5.5 Le attività motorie di gruppo per giovanissimi e per gli anziani
  • 5.6 La scelta dell'attività (Articolo di approfondimento "Il MET nella determinazione dell'intensità del lavoro)
  • 5.7 La definizione degli obiettivi
  • 5.8 La ginnastica aerobica
  • 5.9 Lo step e lo slide
  • 5.10 Total Body, body pump e GAG
  • 5.11 Il Pilates
  • 5.12 AcquaGym
  • 5.13 Spinning

Capitolo 6

  • 6. Linee guida per l'alimentazione dello sportivo
  • 6.1 L'alimentazione pregara
  • 6.2 L'alimentazione per il bodybuilding
  • 6.3 L'alimentazione per il nuoto
  • 6.4 L'alimentazione per gli sport di montagna
  • 6.5 L'alimentazione per chi corre
  • 6.6 L'alimentazione per chi fa sport e vuole dimagrire
  • 6.7 L'alimentazione post-gara e post-allenamento

Voci glossario

Forza Frequenza cardiaca Sudorazione