I precedenti al mondiale: Costarica

Di Redazione

Ecco i precedenti al mondiale della Costarica

Tre le partecipazioni ai mondiali della Costarica. Inseriti nel 2014 nel girone dell'Italia, la prima presenza è ad Italia '90. Del 2002 e del 2006 le altre partecipazioni.

1990:
Luis Gabelo Conejo è la stella della sua nazionale. Il portiere del Costarica viene inserito nella lista dei migliori calciatori del mondiale dalla FIFA. Oltre a lui ben impressiona l'attaccante Hernan Medford, che giocherà in Italia con il Foggia. Inserita come cenerentola nel gruppo C, insieme a Scozia, Svezia e Brasile, all'esordio i centro americani stravolgono il pronostico, battendo per 1 a 0 la Scozia (gol di Cayasso). Sconfitta di misura contro il Brasile nella seconda gara (1 a 0) e altra vittoria a sorpresa contro la Svezia, con reti di Flores e Medford. Agli ottavi finisce il sogno: 4 a 1 per la Cecoslovacchia, con rete di Gonzalez per i costaricani.

2002:
Gruppo C per la Costarica, con il fortissimo Brasile e le abbordabili (sulla carta) Turchia e Cina. L'eliminazione arriva in virtù della differenza reti sfavorevole. Vittoria all'esordio per 2 a 0 contro la Cina, pari per 1 a 1 contro la Turchia (Parks), a pesare sono le 5 reti subite contro il Brasile nell'ultima gara (con gol di Wanchope e Gomez per i costaricani). Stella della squadra è Paulo Wanchope, che in carriera giocherà al top con Derby County, West Ham e Manchester City.

2006:
Mondiale disastroso per la Costarica: zero punti. Sconfitta per 4 a 2 contro la Germania (doppietta di Wanchope, ancora una volta uomo simbolo della squadra) che in qualche modo illude i centro americani: contro l'Ecuador il KO decisivo. Tre a zero e eliminazione praticamente certa: nell'ultima gara è ancora sconfitta 2 a 1 contro la Polonia, anch'essa già eliminata. Rete della bandiera di Ronald Gomez.