I precedenti al mondiale: Costa d'Avorio

Di Redazione

Ecco i precedenti della Costa d'Avorio al mondiale

I precedenti al mondiale: Costa d'Avorio


Solo due le presenze al mondiale per la Costa d'Avorio, frutto del lavoro intenso effettuato dalla federazione africana negli ultimi venti anni.


2006:

La prima apparizione in assoluto arriva nel mondiale tedesco, vinto dall'Italia. Squadra che schiera giovani promesse cresciute nel paese africano, come i fratelli Toure, Kolo e Yaya, che oggi militano in Inghilterra, rispettivamente con le maglie del Liverpool e del Manchester City. Il mondiale d'esordio è sfortunato, con il sorteggio che li destina al gruppo C, con Argentina, Olanda e Serbia-Montenegro. Sconfitte nella prima gara dall'Argentina per 2 a 1, con reti di Crespo e Saviola (a cui risponde Didier Drogba) e nella seconda, contro l'Olanda, con identico punteggio e reti di Van Persie, Van Nistelrooy e Bakary Konè. Praticamente già eliminati, nell'ultima sfida gli africani sfoderano una prova d'orgoglio rimontando contro gli slavi ben due reti: in svantaggio a seguito dei gol di Zigic (10') e Ilic (20'), grazie alla doppietta di Dindane, su rigore al 37' e su azione al 67', agguantano il pareggio. La rete della vittoria e della clamorosa rimonta arriva ancora su rigore, all'87', ad opera di Kalou. Nella squadra militano diversi campioni famosi in Europa, oltre ai già citati fratelli Tourè, spicca ovviamente Didier Drogba, miglior calciatore ivoriano di sempre, Bonaventure Kalou, un passato nel PSG, Arouna Koné (oggi all'Everton), Bakary Koné (ex Marsiglia), Emmanuel Ebouè (ex Arsenal, oggi al Galatasaray), Didier Zokorà, regista con trascorsi nel Tottenham e nel Siviglia e Guy Demel, oggi al West Ham.


2010:

La Costa d'Avorio fa il bis nell'edizione iridata seguente, l'ultima disputata. Primo mondiale africano della storia e tutti gli occhi sono puntati proprio sugli Ivoriani, guidati da un Drogba al top della carriera (subirà un infortunio che "rovinerà" il suo mondiale). Ai campioni dell'edizione precedente si aggiunge un giovane Gervinho, oggi stella della Roma, e Salomon Kalou, attaccante esterno con trascorsi nel Chelsea, oggi al Lilla. Ancora una volta il sorteggio è maligno: se nel gruppo G c'è la cenerentola Corea del Nord, a spaventare (ed eliminare) gli africani ci pensano il Portogallo di Cristiano Ronaldo e il Brasile. 0 a 0 nella gara iniziale contro i lusitani, con Drogba che entra solo al 66', sconfitta pesante per 3 a 1 contro il Brasile, con doppietta di Luis Fabiano e gol di Elano ai quali replica solo Didier Drogba al 79' per il gol della bandiera. Inutile il 3 a 0 alla già eliminata Corea del Nord, per colpa del pari a reti inviolate (e praticamente senza emozioni) tra Portogallo e Brasile. A segno vanno Yaya Tourè, Romaric e Kalou.