I precedenti al mondiale: Colombia

Di Redazione

Ecco i precedenti al mondiale della Colombia

La Colombia vanta quattro partecipazioni al mondiale. 1962, 1990, 1994 e 1998.


1962:

La prima apparizione è in Cile: con Brasile campione in carica e paese ospitante iscritti di diritto, i cinque posti assegnati alla federazione sudamericana regalano la prima partecipazione al mondiale per i colombiani. Inseriti nel gruppo 1, con Urss, Jugoslavia e Uruguay, tre super potenze dell'epoca, vengono eliminati realizzando un solo punto, nel 4 a 4 storico contro i sovietici. Sconfita nelle altre due gare: 2 a 1 contro l'Uruguay e pesante 5 a 0 contro la Jugoslavia nellultima gara.


1990:

Ventotto anni dopo la prima comparsa, la Colombia ritorna al mondiale nel 1990, disputato in Italia. Squadra ricchissima di talento, che per un decennio si prenderà lo status di terza forza in Sudamerica (dietro alle corazzate Brasile ed Argentina). I sudamericani superano il primo turno grazie al ripescaggio: inserite nel gruppo D, finiranno con tre punti alle spalle di Jugoslavia e Germania Ovest. Vittoria per 2 a 0 nella gara d'esordio contro gli Emirati Arabi, sconfitta per 1 a 0 contro la Jugoslavia (mancata "rivincita" dopo il '62) e pareggio per 1 a 1 contro la Germania Ovest, con reti all'89' e al 90'. Negli ottavi di finale l'eliminazione avviene ai supplementari ad opera del Camerun. Determinante la doppietta di Roger Milla, ultra quarantenne, al 106' e al 108'. Inutile il gol di Redin al 115'. Stelle della squadra il portiere Renè Higuita e il regista Carlo Valderrama.


1994:

Quattro anni più tardi il mondiale colombiano sarà ricordato come il mondiale della vergogna e delle lacrime: inseriti in un girone equilibrato, con Romania, Svizzera e USA, i sudamericani vengono eliminati a seguito di due sconfitte, contro Romania e USA padroni di casa. Inutile la vittoria nell'ultima gara per 2 a 0 contro la Svizzera. A rendere drammatica l'eliminazione è l'omicidio del terzino Andres Escobar, a pochi giorni di distanza dal mondiale. Il calciatore, "colpevole" di aver realizzato un autogol nella gara contro gli USA, viene freddato a Medellin da un "gorilla" di un boss mafioso locale. L'assassino, condannato inizialmente a 43 anni di carcere, è stato liberato 12 anni dopo. Oltre a Valderrama, la Colombia schiera quello che ad inizio anni '90 è considerato uno degli attaccanti più forti al mondo: il parmense Faustino Asprilla.


1998:

L'ultima apparizione al mondiale per la Colombia è datata 1998. E' ancora eliminazione al primo turno. Di nuovo Romania nel gruppo dei sudamericani, con Inghilterra e Tunisia. Contro i rumeni è sconfitta per 1 a 0 all'esordio e vittoria per 1 a 0 contro la Tunisia. Nell'ultima gara, decisiva, l'Inghilterra di Beckham vince per 2 reti a 0. Nei sudamericani militavano Ivan Cordoba (oggi ex Inter), un sovrappeso Carlos Valderrama, Faustino Asprilla, e Freddy Rincon, al suo terzo mondiale consecutivo e  trascorsi anche in Italia con il Napoli.



Voci glossario

Forza