Mondiali news: 13 giugno

Di Redazione

Tutte le news principali del 13 giugno

Brasile-Croazia: 3 a 1 tra le polemiche

A seguito del pessimo arbitraggio del giapponese Nishimura, la Croazia alza la voce, tramite il suo allenatore Niko Kovac: "Se quello è rigore, non possiamo più giocare a calcio. Piuttosto diamoci al basket. È una vergogna. Parliamo di rispetto e noi non siamo stati rispettati. Se questo è il modo per cominciare il Mondiale, meglio mollare e andare a casa".

Manaus: prato "bruciato", si pensa a dipingerlo di verde

Il prato dello stadio di Manaus, che ospiterà Italia-Inghilterra, si presenta in condizioni cromatiche pietose: per effetto della poca luce, l'erba non è verde e per questo si sta pensando di pitturare il manto erboso di verde.

Solo contrattura per De Sciglio

Allarme rientrato: il terzino sinistro del Milan avrebbe subito un infortunio muscolare al bicipite femorale della gamba sinistra. Nessuno stiramento, resterà nel gruppo azzurro ma difficilmente sarà disponibile per la gara contro l'Inghilterra.

Vidal è pronto per il Cile, ma la Juve trema...

"Ho ricevuto rassicurazioni dallo staff medico. Arturo ha fatto sacrifici e ha messo da parte certi aspetti riguardanti il futuro per difendere i nostri colori". Così il tecnico cileno Sampaoli circa le condizioni fisiche di Vidal. Non molto tranquilli i tifosi della Juventus: "mettere da parte certi aspetti riguardanti il futuro" cosa significa, di preciso?

Cerimonia d'apertura: tutto ok, ma fuori è l'inferno

Guerriglia urbana in diverse città del Brasile, per protestare contro l'evento mondiale. Arresti, feriti e danni ingenti. Amnesty International punta il dito contro le forze dell'ordine mentre la presidentessa del Brasile rinuncia al discorso inaugurale per evitare polemiche e fischi. Nei tumulti, ferite anche due giornaliste della CNN.

Voci glossario

Contrattura