I precedenti al Mondiale: SPAGNA

Di Redazione

Ecco i precedenti al mondiale della Spagna

Sono 13 i precedenti al mondiale della Spagna: 1934, 1950, 1962, 1966, 1978, 1982, 1986, 1990, 1994, 1998, 2002, 2006 e 2010.

1934:
Spagna che agli ottavi batte il favorito Brasile per 3 a 1: gol di Iraragorri e doppietta di Langara. Ai quarti è 1 a 1 contro l'Italia dopo i tempi supplementari (Regueiro): nel re-match del giorno successivo gli azzurri prevalgono per 1 a 0.

1950:
Primo posto nel gruppo 2, con tre vittorie contro Stati Uniti (3 a 1, per gli spagnoli doppietta di Basora e gol di Zarra), Cile (2 a 0, Basora e Zarra) e Inghilterra (1 a 0, Zarra). Nel girone finale 2 a 2 contro l'Uruguay (doppietta di Basora) e tracollo per 6 a 1 contro il Brasile (Igoa). Nell'ultima gara, è sconfitta per 3 a 1 contro la Svezia (Zarra) e quarto posto finale.

1962:
Spagna ultima nel  gruppo 3: sconfitta all'esordio (1 a 0) contro la Cecoslovacchia, vittoria 1 a 0 contro il Messico (Peirò) e di nuovo sconfitta (2 a 1) contro il Brasile (Adelardo).

1966:
Ancora eliminazione nella fase a gironi: sconfitta 2 a 1 contro l'Argentina (autogol di Roma per gli spagnoli), vittoria 2 a 1 contro la Svizzera (Sanchis e Amancio), sconfitta 2 a 1 contro la Germania Ovest (Fustè).

1978:
Dopo aver saltato due mondiali, è ancora pessimo il mondiale degli iberici: sconfitta all'esordio per 2 a 1 contro l'Austria (Dani), pareggio per 0 a 0 contro il Brasile e inutile vittoria per 1 a 0 contro la Svezia (Asensi). Spagna terza ed eliminata nel gruppo 3.

1982:
Nel mondiale di casa la Spagna esordisce con un pareggio per 1 a 1 contro l'Honduras (Ufarte), vince 2 a 1 contro la Jugoslavia (Juanito e Saura) e perde per 1 a 0 contro l'Irlanda del Nord, riuscendo comunque a qualificarsi per la seconda fase dove uscirà a seguito della sconfitta per 2 a 1 contro la Germania Ovest (Zamora) e del pari con l'Inghilterra (0 a 0).

1986:
Calcio spagnolo in crescita, con squadra ricca di giovani talenti. Nel gruppo D è secondo posto dietro al Brasile, per effetto della sconfitta contro i sudamericani all'esordio (1 a 0), e delle vittorie per 2 a 1 contro l'Irlanda del Nord (Butragueno e Salinas) e per 3 a 0 contro  l'Algeria (doppietta di Calderè ed Eloy). Agli ottavi è 5 a 1 alla Danimarca, con quattro gol di uno scatenato Emilio Butragueno e rete di Goikoetxea, ma ai quarti arriva la doccia fredda dell'eliminazione per mano del Belgio: dopo l'1 a 1 dei supplementari (gol di Senor), ai rigori pesa l'errore di Eloy che costa l'eliminazione agli spagnoli.

1990:
Pareggio per 0 a 0 all'esordio, contro l'Uruguay, vittoria per 3 a 1 contro la Corea del sud (tripletta di Michel), vendetta contro il Belgio, 2 a 1 (Michel e Gorriz). Spagna prima nel gruppo E che viene eliminata però agli ottavi dalla Jugoslavia (2 a 1, gol spagnolo di Salinas). Tutto accade nell'ultimo quarto d'ora: rete di Stojkovic al 78', pari di Salinas all'83', gol vittoria ancora di Stojkovic al 92'.

1994:
Spagna seconda nel gruppo C, dietro alla Germania. Pareggio contro la Corea del Sud all'esordio (2 a 2, Julio Salinas e Goikoetxea), per 1 a 1 contro la Germania (Goikoetxea) e vittoria per 3 a 1 contro la Bolivia (Guardiola e doppietta di Caminero). Agli ottavi è 3 a 0 contro la Svizzera (Hierro, Luis Enrique, Beguiristain), ai quarti la sconfitta arriva contro l'Italia: 2 a 1 (gol di Caminero) con rete della vittoria azzurra che arriva ancora a fine partita (Roberto Baggio all'87').

1998:
Spagna eliminata al primo turno: fatale la sconfitta per 2 a 3 contro la Nigeria all'esordio (Hierro e Raul) e il pareggio per 0 a 0 contro il Paraguay. Inutile il 6 a 1 alla Bulgaria nell'ultima gara (Hierro, Luis Enrique, doppiette di Morientes e Kiko).

2002:
Tre vittorie nel gruppo B: 3 a 1 alla Slovenia (Raul, Valeron, Hierro) e al Paraguay (doppietta di Morientes e gol di Hierro), 3 a 2 al Sudafrica (doppietta di Raul e gol di Mendieta). Agli ottavi è 1 a 1 contro l'Irlanda (Morientes), dal dischetto è vittoria spagnola per 3 a 2. Ai quarti è la Corea del Sud ad eliminare Raul e i suoi: 5 a 3 ai rigori, dopo lo 0 a 0 nei supplementari.

2006:
Ancora tre vittorie nella fase a gironi: 4 a 0 all'Ucraina (Xabi Alonso, doppietta di Villa e Torres), 3 a 1 alla Tunisia (Raul e doppietta di Torres), 1 a 0 all'Arabia Saudita (Juanito). Agli ottavi però non basta il gol di Villa che sblocca la gara contro la Francia: finirà 3 a 1 per i transalpini.

2010:
L'anno del primo trionfo mondiale: due vittorie e una sconfitta nel gruppo H, all'esordio contro la Svizzera (1 a 0). Il 2 a 0 all'Honduras (doppietta di Villa) e il 2 a 1 al Cile (Villa e Iniesta) regalano la qualificazione. Agli ottavi è 1 a 0 al Portogallo (Villa), ai  quarti ancora 1 a 0 al Paraguay (Villa) e tris in semifinale, con l'1 a 0 alla Germania (Puyol). Se non c'è due senza tre, il quarto vien da sè: 1 a 0 all'Olanda con gol mondiale di Iniesta al 116'.