I precedenti al mondiale: Croazia

Di Redazione

Ecco in dettaglio le precedenti esperienze iridate della Croazia

Tre i precedenti della Croazia al mondiale: 1998, 2002 e 2006.


1998:

Reduce dalla scissione della Jugoslavia, la Croazia arriva al mondiale del 1998 con una squadra ricca di talento e giocatori giovani pronti a diventare lo zoccolo duro di una squadra che per tre volte di fila si qualificherà ai mondiali. Robert Prosinecki, Davor Suker e Zvonimir Boban sono le stelle della selezione del 1998. Inserita nel gruppo H, insieme ad Argentina, Giamaica e Giappone, all'esordio la Croazia sconfigge i sudamericani per 3 a 1, con reti di Stanic, Prosinecki e Suker. Bis, con vittoria per 1 a 0 contro il Giappone (Suker) e sconfitta indolore per 1 a 0 contro l'Argentina. Agli ottavi è 1 a 0 contro la Romania, grazie a una rete su rigore di Suker, mentre ai quarti è trionfo contro la favorita Germania: 3 a 0 con reti di Jarni, Vlaovic e Suker. In semifinale arriva la seconda sconfitta del torneo: una doppietta di Thuram regala alla Francia la finale, inutile il go di Suker che porta in vantaggio e illude i croati. Sarà ancora Suker, insieme a Prosinecki, a regalare lo storico terzo posto nella gara contro l'Olanda.


2002:

Dopo il terzo posto dell'edizione precedente, la Croazia delude al mondiale asiatico. Orfani di Boban, i croati perdono la gara d'esordio contro il Messico (1 a 0), ma battono l'Italia nella seconda gara (2 a 1, gol di Olic e Rapaic). A decidere le sorti della spedizione è la sconfitta a sorpresa per 1 a 0 contro l'Ecuador.


2006:

Altra eliminazione a sorpresa per la Croazia: inserita nel gruppo F, con Australia, Giappone e Brasile, la squadra del CT Zlatko Kranjcar viene eliminata a sorpresa dagli australiani. Sconfitta per 1 a 0 nella prima partita, contro il Brasile, pareggio per 0 a 0 contro il Giappone, è il 2 a 2 contro l'Australia a condannare gli europei, che passano due volte in vantaggio con Srna e Kovac ma che si fanno raggiungere in entrambe le occasioni. I fratelli Robert e Niko Kovac sono le stelle della squadra, insieme all'attaccante Dado Prso.