I precedenti al mondiale: Brasile

Di Graziano Carlo Carugo Campi

Ecco il percorso del Brasile nelle precedenti edizioni del mondiale

Il Brasile ha partecipato a tutte le edizioni del mondiale disputate finora.


1930:


Dura solo 2 gare il mondiale del 1930 del Brasile: sconfitta per 2 a 1 contro la Jugoslavia (gol di Preguinho) e vittoria per 4 a 0 contro la Bolivia (doppietta di Moderato e di Preguinho).


1934:


Sconfitta per 3 a 1 negli ottavi di finale (gol brasiliano di Leonidas), la nazionale brasiliana lascia subito il mondiale.


1938:


Esordio agli ottavi con vittoria per 6 a 5 contro la Polonia: tripletta di Leonidas, Romeu e doppietta di Peracio, quarti di finale che terminano sull'1 a 1 nella prima gara contro la Cecoslovacchia e che i brasiliani fanno loro nel re-match, vincendo per 2 a 1 (Leonidas e Roberto). Sconfitta per 2 a 1 in semifinale contro l'Italia (Romeu), nella finale per il terzo posto è 4 a 2 contro la Svezia (Romeu, doppietta di Leonidas e Peracio).


1950:


Inserito nel gruppo 1 del mondiale di casa, il Brasile esordisce con un 4 a 0 contro il Messico (doppietta di Ademir, Jair e Baltazar). 2 a 2 contro la Svizzera (Alfredo e Baltazar), 2 a 0 contro la Jugoslavia (Ademir, Zizinho). Nel girone finale il Brasile vince 7 a 1 contro la Svezia (poker di Ademir, doppietta di Chico e gol di Maneca) e 6 a 1 contro la Spagna (autogol di Parra, Jair, doppietta di Chico, Ademir e Zizinho). Sconfitta che costa il mondiale di casa ad opera dell'Uruguay in rimonta, 2 a 1 (gol iniziale di Friaça).


1954:


Inserita nel gruppo 1, la squadra brasiliana vince per 5 a 0 contro il Messico (Baltazar, Didi, Pinga, Julinho) e pareggia 1 a 1 contro la Jugoslavia (Didi). Sconfitta per 4 a 2 nei quarti di finale (Djalma Santos e Julinho).


1958:


Prima vittoria mondiale: nel gruppo 4 vittoria per 3 a 0 contro l'Austria (doppietta di Altafini e Nilton Santos), 0 a 0 contro l'Inghilterra e 2 a 0 contro l'URSS (doppietta di Vava). 1 a 0 sul Galles nei quarti di finale (Pelè) e 5 a 2 alla Francia in semifinale (Vava, Didi e tripletta di Pelè). 5 a 2 in finale sulla Svezia (doppietta di Vava, di Pelè e gol di Zagallo).


1962:


Bis mondiale: nel gruppo 3 vittoria per 2 a 0 sul Messico (Zagallo, Pelè), 0 a 0 contro la Cecoslovacchia e 2 a 1 contro la Spagna (doppietta di Amarildo). Vittoria per 3 a 1 contro l'Inghilterra ai quarti (doppietta di Garrincha e gol di Vava), per 4 a 2 contro il Cile (doppietta di Garrincha e di Vava), e 3 a 1 in finale contro la Cecoslovacchia (Amarildo, Zito e Vava).


1966:


Disastro inglese: eliminazione al primo turno. Vittoria all'esordio per 2 a 0 contro la Bulgaria (Pelè e Garrincha), sconfitte per 3 a 1 contro Ungheria e Portogallo (gol di Tostao e Rildo).


1970:


Tris iridato e Coppa Rimet definitivamente in bacheca. Tre vittorie nel girone: 4 a 1 alla Cecoslovacchia (Rivelinho, Pelè e doppietta di Jairzinho), 1 a 0 all'Inghilterra (Jairzinho) e 3 a 2 alla Romania (doppietta di Pelè e Jairzinho). 4 a 2 nei quarti di finale (Rivelino, doppietta di Tostao e Jairzinho), 3 a 1 in semifinale contro l'Uruguay (Clodoaldo, Jairzinho e Rivelino), vittoria per 4 a 1 in finale contro l'Italia (Pelè, Gerson, Jairzinho e Carlos Alberto).


1974:


Zero a zero contro Jugoslavia e Scozia, vittoria per 3 a 0 sullo Zaire nel gruppo 2 (Jairzinho, Rivelino e Valdomiro): il Brasile passa come seconda, finendo nel gruppo A del secondo turno. Vittoria per 1 a 0 sulla Germania Est (Rivelino) e per 2 a 1 sull'Argentina (Rivelino e Jairzinho. Fatale la sconfitta per 2 a 0 sull'Olanda. Nella finale per il terzo posto altra sconfitta: 1 a 0 sulla Polonia.


1978:


1 a 1 contro la Svezia all'esordio (Reinaldo), 0 a 0 contro la Spagna e 1 a 0 contro l'Austria (Roberto): il Brasile passa il turno come seconda e finisce nel gruppo B del secondo turno, insieme a Perù, Polonia e Argentina. Vittoria per 3 a 0 contro i peruviani (doppietta di Dirceu e gol di Zico), 0 a 0 contro l'Argentina e 3 a 1 contro la Polonia (Nelinho e doppietta di Roberto). Pesa la differenza reti, con l'Argentina che batte 6 a 0 il Perù e confina il Brasile alla finale per il terzo posto, vinta per 2 a 1 contro l'Italia (Nelinho e Dirceu).


1982:


Brasile squadra da battere: nel primo girone sono tre vittorie consecutive. 2 a 1 contro l'Urss (Socrates ed Eder), 4 a 1 contro la Scozia (Zico, Oscar, Eder e Falcao), 4 a 0 alla Nuova Zelanda (doppietta di Zico, Falcao e Serginho). Al secondo turno, inserita in un gruppo con Italia e Argentina, è 3 a 1 contro i sudamericani (Zico, Serginho e Junior) ma il 3 a 2 patito contro l'Italia è fatale (Socrates, Falcao).


1986:


Ancora una volta il Brasile domina il suo girone, battendo per 1 a 0 la Spagna (Socrates) e l'Algeria (Careca) e per 3 a 0 l'Irlanda del nord (doppietta di Careca e Josimar). 4 a 0 alla Polonia agli ottavi (Socrates, Josimar, Edinho e Careca), 1 a 1 contro la Francia ai quarti: fatali i rigori.


1990:


2 a 1 alla Svezia (doppietta di Careca), 1 a 0 alla Costarica (Muller) e alla Scozia (ancora Muller) e primo turno passato in scioltezza. Contrariamente ai favori del pronostico, agli ottavi è fatale l'1 a 0 subito contro l'Argentina.


1994:


Il Brasile torna a vincere un mondiale, ancora contro l'Italia, vera e propria rivale storica dei sudamericani: 2 a 0 alla Russia (Romario e Rai), 3 a 0 al Camerun (Romario, Marcio Santos e Bebeto), 1 a 1 contro la Svezia (Romario): il primo turno è passato senza fatica. 1 a 0 contro gli Usa agli ottavi (Bebeto), 3 a 2 all'Olanda (Romario, Bebeto, Branco) ai quarti, e 1 a 0 sofferto contro la Svezia in semifinale (Romario). Contro l'Italia la vittoria è di rigore, grazie agli errori dal dischetto di Baresi, Massaro e Baggio.


1998:


Ancora una volta finale. Nella fase a gruppi è vittoria contro Scozia (2 a 1) con reti di Cesar Sampaio e autogol di Boyd, 3 a 0 contro il Marocco (Ronaldo, Rivaldo e Bebeto) e sconfitta 2 a 1 contro la Norvegia (Bebeto). 4 a 1 al Cile agli ottavi (doppiette di Cesar Sampaio e Ronaldo), 3 a 2 alla Danimarca (Bebeto e doppietta di Rivaldo) ai quarti, 1 a 1 in semifinale contro l'Olanda (Ronaldo) e gara che si decide ai rigori. Disfatta in finale: 3 a 0 contro la Francia.


2002:


Il Brasile vince il suo quinto mondiale: tre vittorie nella fase a gruppi, contro Turchia (2 a 1, Ronaldo e Rivaldo), 4 a 0 alla Cina (Roberto Carlos, Rivaldo, Ronaldinho e Ronaldo), 5 a 2 alla Costarica (doppietta di Ronaldo, Edmilson, Rivaldo e Junior). Agli ottavi è 2 a 0 contro il Belgio (Rivaldo e Ronaldo), ai quarti 2 a 1 contro l'Inghilterra (Rivaldo e Ronaldinho), in semifinale 1 a 0 contro la Turchia (Ronaldo). 2 a 0 alla Germania in finale, con doppietta di Ronaldo.


2006:


Tre vittorie in fila nel gruppo F: 1 a 0 alla Croazia (Kakà), 2-0 all'Australia (Adriano e Fred), 4 a 1 al Giappone (doppietta di Ronaldo, Juninho e Gilberto). 3 a 0 al Ghana agli ottavi (Ronaldo, Adriano e Ze Roberto), contro la Francia è 1 a 0 per i bleus: Brasile a casa.


2010:


Brasile ancora una volta primo nel suo girone: 2 a 1 contro la Corea del Nord (Maicon ed Elano), 3 a 1 alla Costa d'Avorio (doppietta di Luis Fabiano ed Elano), 0 a 0 contro il Portogallo. 3 a 0 al Cile agli ottavi (Juan, Luis Fabiano e Robinho), sconfitta per 2 a 1 contro l'Olanda ai quarti (Robinho).