Sabri Lamouchi, allenatore della Costa d'Avorio

Di Graziano Carlo Carugo Campi

Ottimo giocatore con un passato nel campionato italiano (Parma, Inter, Genoa), Sabri Lamouchi allena la squadra di Didier Drogba anche in virtù dell'amicizia che lo lega al fuoriclasse ivoriano

Vecchia conoscenza del calcio italiano, Sabri Lamouchi nasce a Lione il 9 novembre 1971. Francese di origini tunisine, ha militato in grandi club durante la sua carriera da calciatore: Auxerre, Monaco, Parma, Inter, Genoa e Marsiglia le tappe più significative della carriera di questo centrocampista ordinato, metronomo infaticabile in mezzo al campo.

Ha pochi trascorsi con la sua nazionale: complice la concorrenza agguerrita, con la Francia collezionerà solo 12 presenze, tra il 1996 e il 2001.

Chiusa la carriera da calciatore nel 2009, con i qatarioti dell'Al Kharitiyah, in carriera è riuscito a vincere due campionati di Francia, con Auxerre e Monaco, una coppa di Francia ancora con l'Auxerre e una coppa Italia con il Parma, nel 2001-2002.

Corso Istruttore Ginnastica PosturaleCorso Istruttore Ginnastica Posturale

Dopo aver iniziato la carriera da commentatore televisivo, nel 2012 viene chiamato a guidare la Costa d'Avorio, al posto di François Zahoui, anche in virtù dell'amicizia con la stella della squadra africana, Didier Drogba.

Predilige giocare con un 4-2-3-1, ma il modulo tattico può cambiare anche nel corso della partita e diventare un più prudente 4-4-2 o un più offensivo 4-2-4.

Nella vita privata, è membro del club dei "Campioni per la pace", organizzazzione creata da una società con sede a Monaco, sotto patrocinio del principe Alberto, e impegnata nella promozione della pace nel mondo attraverso lo sport. Con lui partecipano molti altri atleti e diverse personalità di spicco del mondo economico e sportivo mondiale.

Attiva in diverse nazioni del terzo mondo, come Burundi, Republica democratica del Congo, Palestina, Timor Est, Colombia e Haiti, oggi è anche presenze, con il contributo attivo di Sabri Lamouchi, anche in Costa d'Avorio.