Introduzione al salto in lungo

Di Simone Sarti

Introduzione e caratteristiche fisico-atletiche del saltatore in lungo, i fattori determinati per la prestazione.

Il salto in lungo viene comunemente definito come il più naturale e istintivo dei salti. Una definizione un po' audace potrebbe farcelo considerare come la gara più tecnica delle varie prove di velocità, visto che i migliori interpreti di questa disciplina raggiungono velocità pari a ben il 97-98% del loro potenziale durante l'esecuzione della rincorsa.

Nel corso degli anni abbiamo assistito ad un'evidente evoluzione nel criterio di selezione atto a identificare il bio-tipo di atleta le cui caratteristiche morfologiche, condizionali e neuro-muscolari fossero tali da suggerire l'avviamento alla specialità del salto in lungo: infatti, tali criteri di valutazione erano spesso superficialmente eliminati invitando velocisti "mancati", cioè incapaci di risultati di alto livello, a trasformarsi in saltatori. Il limite di queste operazioni è risultato nel tempo sempre più evidente fino a dimostrare il postulato che:

  • Tutti i saltatori corrono veloce
  • Non tutti coloro che corrono veloce sono saltatori
Corso Istruttore Allenamento FunzionaleCorso Istruttore Allenamento Funzionale

Quindi oggi è senz'altro corretto dire che i saltatori sono dei veri e propri sprinter, ma con doti e capacità fisico-coordinative assolutamente particolari.
Si sa inoltre che, dal punto di vista biomeccanico, i fattori che determinano la prestazione sono due:

  • La velocità di uscita allo stacco
  • L'angolo di proiezione del centro di gravità al momento della perdita del contatto

Quindi, pur nell'ambito delle differenze che sussistono e che riguardano principalmente le modalità d'espressione della forza allo stacco, si può tuttavia asserire che esistono molte similitudini tra l'apparato neuro-muscolare del velocista e quello del saltatore.

Ne consegue che l'allenamento della corsa e della velocità sono un aspetto fondamentale nella preparazione di un lunghista.

Bibliografia

  1. Teoria dell'allenamento. Indicazione di una metodica generale di allenamento
    Harre Dietrich
  2. Linee generali della teoria dell'allenamento sportivo
    Armando Fucci
  3. Teoria e metodologia dell'allenamento
    L. Ricciarelli, L. Toccaceli
  4. www.orlandopizzolato.com

Voci glossario

Forza