I salti in atletica leggera

Di Pierluigi De Pascalis

Le fasi del salto in atletica leggera, gli stili nel salto in alto: frontale, Horine, fentrale, Forbice, Fosbury.

Distinguiamo due categorie di salti: i salti in estensione (comprendenti il salto in lungo ed il salto triplo), ed i salti in elevazione (comprendenti il salto in alto ed il salto con l'asta).
I salti sono caratterizzati da quatto fasi distinte.

Andiamo ad elencarle:

  • Rincorsa
  • Stacco
  • Fase di volo
  • Atterraggio

Di queste quattro fasi, solo la rincorsa è modificabile, soggetta a relativa personalizzazione anche o influenzata da fattori e situazioni esterne (ad esempio il vento). Le altre fasi non possono essere modificate, anche perché codificate.
Per quel che riguarda il salto in alto distinguiamo 5 stili:

  • Frontale
  • Horine
  • Ventrale
  • Forbice
  • Fosbury

Tutti con caratteristiche proprie e frutto delle evoluzioni stilistiche degli atleti. Nella preparazione di un atleta, come in quella di un neofita, è necessario far provare tutte le tecniche, anche quelle che agonisticamente non sono più in uso, al fine di migliorare la percezione delle varie sensazioni e di una migliore capacità reattiva agli stimoli.

Bibliografia

  1. Teoria dell'allenamento. Indicazione di una metodica generale di allenamento
    Harre Dietrich
  2. Linee generali della teoria dell'allenamento sportivo
    Armando Fucci
  3. Teoria e metodologia dell'allenamento
    L. Ricciarelli, L. Toccaceli
  4. www.orlandopizzolato.com