Abilità motorie: dal sapersi muovere al sapersi muovere bene

Di Pierluigi De Pascalis

Le abilità motorie coincidono col saper fare, classificazione delle 3 caratteristiche fondamentali. Classificazione in base a modalità organizzative, importanza degli elementi motori o cognitivi, prevedibilità dell'ambiente

Abbiamo già accennato all'abilità motoria, definendola come la capacità di automatizzare un gesto atletico, o un compito motorio, anche complesso.

In altri termini l'abilità, in senso generale, coincide con il concetto di saper fare, saper agire con efficacia. Abbiamo proseguito affermando che, per avere una abilità motoria occorre prima sviluppare e migliorare gli schemi motori di base e posturali, quindi affinare le capacità condizionali e coordinative ed infine, dal giusto mix di questi elementi, avremmo ottenuto un buon bagaglio di abilità motorie. Abbiamo poi concluso dicendo che, attraverso un allenamento specifico, si sarebbero acquisite anche idonee abilità sportive.

Corso Istruttore Hatha Yoga per il FitnessCorso Istruttore Hatha Yoga per il Fitness

In altri termini, il possesso delle abilità motorie non significa che il soggetto si sa muovere ma che sa muoversi bene, con sicurezza e sistematicità, ed inevitabilmente questo non dipende in modo esclusivo dalle capacità motorie, ma è chiaramente influenzato anche dalle capacità intellettive, ragion per cui non è possibile effettuare una vera e netta divisione tra compartimento fisico e psichico, non per quanto attiene l'espressione delle abilità motorie.

Le abilità in generale, possono essere classificate secondo differenti parametri. Se per abilità intendiamo un compito motorio, bisognerà stabilire quali caratteristiche possono permettere di distinguere fra loro i vari compiti motori.

Le 3 caratteristiche fondamentali che caratterizzano il compito motorio secondo Schmidt e Wrisber

  • Modalità organizzative del compito motorio
  • Importanza degli elementi motori o cognitivi nell'esecuzione del compito
  • Il livello di prevedibilità dell'ambiente nel quale viene eseguita l'abilità

Partendo dalle 3 caratteristiche fondamentali che caratterizzano il compito motorio possiamo procedere a classificare le abilità.

Classificazione delle abilità

Secondo le modalità organizzative del compito motorio distinguiamo:

  • Abilità discrete
  • Abilità seriali
  • Abilità continue

Secondo l'importanza degli elementi motori o cognitivi nell'esecuzione del compito, possiamo classificare le abilità in:

  • Abilità motorie
  • Abilità cognitive

Secondo il livello di prevedibilità dell'ambiente, possiamo classificare le abilità in:

  • Abilità aperta
  • Abilità chiusa
abilità motorie

Bibliografia

  1. Il giovane campione
    Dottor Pierluigi De Pascalis; Ed. Aracne Editrice;
  2. Apprendimento motorio e prestazione
    Schmidt Richard A.; Wrisberg Craig A.
  3. L' educazione fisica. Le basi scientifiche del controllo e dello sviluppo del movimento
    Cilia Giuseppe
  4. I principi fondamentali dell’educazione fisica
    E. Enrile

Voci glossario

Allenamento