Riabilitazione del ginocchio

Di Rocco Di Palma

Riabilitazione post traumatica del ginocchio, rieducazione avanzata post ricostruzione LCA, allenamento agli attrezzi.

Fare attenzione al potenziamento dei glutei e degli ischiocrurali usando attrezzi in modalità isotonica o isocineticha con contrazione concentrica ed eccentrica.
Fare il tapis roulant a basse velocità variando l'inclinazione e la velocità.
Si utilizzano anche tavolette propriocettive.
Successivamente si passerà alla leg-press e allo step a bassa intensità e con un notevole numero di ripetizioni.
Durante la fase di ritorno dell'attività vanno messi esercizi di gesti tecnici propri dello sport esercitato.

Fare una corsetta su un terreno morbido e pianeggiante con cambi di direzione, accelerazioni, decelerazioni e traiettorie curvilinee.
Usare la ginocchiera in questa fase.
Solo dopo aver accertato che la forza dell'arto infortunato è arrivato all'85% si miglioreranno espressioni di forza esplosiva-reattivo-elastica.
Si metteranno esercizi pliometrici con salti laterali, a distanze variabili, corsa con balzi alternati.

Rieducazione avanzata dopo ricostruzione LCA

Sia all'inizio che alla fine della rieducazione dovranno essere fatti dei test:
  • test isocinetico per la forza massima degli arti inferiori
  • test di Biorobot o squat jump con pedana di bosco per la forza esplosiva
  • test di counter movement jump con pedana di bosco con 15-30 balzi successivi per la forza esplosiva ed energia elastica
  • test di cooper modificato ai 2400 metri o su 12 minuti
  • test dei 30 metri per la velocità
  • test dei 40 metri a navetta per la capacità d'accelerazione e decelerazione
  • hop test-triple hop test
  • corsa ad 8 possibilmente con fotocellula

Nel primo periodo iniziare con il 50% del lavoro sul campo e l'altro 50% in palestra lavorando in circuit training che impegnino i muscoli del tronco e degli arti superiori.
Faremo 3 circuiti con 8-10 stazioni da 10-20 ripetizioni per stazione. Il carico non deve superare il 60% e tra una serie e l'altra massimo 25", mentre il recupero tra un circuito e l'altro sarà di circa 3 minuti.

Allenamento dell'arto operato con attrezzi:

  • bike 15 minuti
  • stretching per ogni settore muscolare
  • stretching posturale
  • adduttori fino a 5 serie con 12-15 ripetizioni, recupero 50sec. con 50%-70% del carico
  • abduttori fino a 5 serie con 12-15 ripetizioni, recupero 50sec. con 50%-70% del carico
  • flessori e glutei fino a 5 serie con 12-15 ripetizioni, recupero 50sec. con 50%-70% del carico
  • quadricipite fino a 5 serie con 12-15 ripetizioni, recupero 50sec. con 50%70% del carico
  • tricipite surale fino a 5 serie con 12-15 ripetizioni, recupero 50 sec. con 50%-70% del carico

Bibliografia

  1. Tecnica della ginnastica medica: scoliosi. Educazione motoria preventiva e compensativa. Scoliosi a
    Pivetta S.; Pivetta M.
  2. Casi clinici in palestra. Vol. 3
    Gambaretti R.
  3. www.sportmedicina.it
  4. it.wikipedia.it

Voci glossario

Forza