Alimenti del terzo gruppo: i legumi

Di Pierluigi De Pascalis

Alimenti del terzo gruppo: i legumi. Caratteristiche nutrizionali, peculiarità e tipologie.

Appartengono a questa categoria i semi delle piante facenti capo alla famiglia delle leguminose, caratterizzate da un frutto allungato, denominato baccello contenente i semi.

La ricchezza in proteine di questi alimenti è da ricercare alla base della pianta.

Le radici infatti vivono in stretta simbiosi con batteri azoto-fissatori che arricchiscono la pianta ed il terreno circostante con questo elemento.

Unica pecca di queste proteine è lo scarso valore biologico.
Comunque migliorabile se assunte in associazione con cereali o derivati.

Molto rappresentativi i glucidi, sottoforma di amido e cellulosa.

Corso Istruttore Ginnastica PosturaleCorso Istruttore Ginnastica Posturale

Scarsi i lipidi, ad eccezione della soia, dalla quale può ricavarsi anche l'olio.

Ricchi invece di micronutrienti, nella fattispecie ferro, fosforo, magnesio e calcio.

È da segnalare, anche in questo caso, che non sempre la biodisponibilità dei micronutrienti va di pari passo con la loro presenza.

Hanno proprietà alcalinizzanti.

I legumi normalmente utilizzati per l'alimentazione umana sono: piselli, fagioli, ceci, fave e lenticchie.

Bibliografia

  1. A scuola di fitness
    ; Ed. Calzetti e Mariucci;
  2. Alimenti e alimentazione
    Giordano Carnevali, Elisabetta Balugani, Anna M. Barbieri
  3. Il cibo per lo sport. Per chi fa attività fisica leggera e per chi si allena a livello agonistico
    Colli Angela
  4. Sds, Scuola dello Sport, Rivista di cultura sportiva, anno XVI n. 37. Ed. Calzetti Mariucci, 1997
  5. Le ricette sono tratte dal sito web www.alcioccolato.com

Voci glossario

Magnesio